ATTENZIONE – MESSAGGIO DAL SITO DEL RIFUGIO TORRE DI PISA
– Estate 2016 –
Il rifugio “Torre di Pisa” nel corso dell’estate 2016 sarà in fase di ristrutturazione.  Non sarà possibile pernottare o adibire locali ad uso pernotto fino a fine lavori.  Per tutta la stagione estiva 2016 si potrà usufruire di un minimo ristoro adeguato allo spazio disponibile. 
Ulteriori informazioni si potranno avere in seguito contattandoci via email.
Link –> QUI

PERCORSO | AREA
Torre di Pisa – Trekking Gruppo del Latemar,
Val di Fiemme

DESCRIZIONE
La guglia più famosa della Val di Fiemme deve il suo nome alla somiglianza con il celebre monumento pisano; si trova nel gruppo dolomitico del Latemar, l’atollo emerso dai mari tropicali. 

ACCESSO | (Legenda a fine pagina )
P=Esc | T 2.30 h | QP 1.969mt | QA 2.681mt
Da Pampeago si prende la seggiovia Latemar (aperta da metà giugno a inizio settembre). Dall’arrivo della seggiovia si imbocca il sentiero n° 521 in direzione Passo Feudo. Il Passo Feudo è raggiungibile anche con la cabinovia di Predazzo e la seggiovia Gardonè – Passo Feudo (aperti da metà giugno a metà settembre). Dal Passo si segue il sentiero n° 516 che porta al rifugio Torre di Pisa (2.671 m.). Appena superato il rifugio, proseguendo sul sentiero n° 516 si può ammirare sulla sinistra la Torre di Pisa, uno sperone di roccia che pende come l’omonima torre toscana.
Si prosegue sul sentiero n° 516 fino alla Forcella dei Camosci, (2.590 m) qui si prende sulla sinistra il sentiero n° 18 che scende fino alla seggiovia Oberholz. Per rientrare a Passo Feudo seguire il sentiero n° 22, per rientrare a Pampeago seguire il sentiero n° 23 fino a Malga La Mens e poi su strada asfaltata fino alla seggiovia Latemar.

CONSIGLI FOTOGRAFICI
Stagioni: nei mesi estivi in assenza di neve o ghiaccio sul sentiero. Fotografare le Dolomiti vuol dire avere a disposizione un’intera tavolozza di colori da ritrarre. Ogni momento della giornata regalerà sfumature diverse. Il momento del crepuscolo con I raggi bassi del sole permette di fotografare la famosa “Enrosadira”, quando  la roccia diventa rossa come un “giardino di rose”.

LA FOTOGRAFIA | ©AlbertoCampanile/Apt Fiemme | Info copyright
PFT_Torre_di_Pisa

Legenda voce “accesso”
(P= Percorso, Tur=turistico, Esc=escursionistico, L=lunghezza percorso, T=tempo, QP=quota partenza, QA=quota arrivo)

Visualizza sulla mappa la traccia del percorso
Clicca QUI

Visita il luogo | Organizza il tuo soggiorno in quest’area
Apt Val di Fiemme

Annunci